[OneWoman #1] White Poppy Natural phenomena

Potrei infarcire la mia opinione su Crystal Dorval e il suo progetto White Poppy, in particolare l’album in questione, con tante citazioni di droghe e artist* di riferimento/ispirazione.

Non lo farò.

Natural Phenomena, secondo album “lungo” di White Poppy scorre piacevole e interessante,  se siete fanatici del genere perché poi non sapete dove ficcare il cd/vinile quando lo comprate, la cosa che mi viene in mente è dream pop, ma qualche esperto del mestiere storcerebbe il naso dicendo: eh no, almeno dream psych. Sti cazzi.

Fatevelo bastare. Tanto è tutto shoegaze.

Se non vi piacciono i synth, le melodie morbide che si rincorrono e delay e le voci eteree, direi che è il caso che cambiate articolo,  e forse pure blog.

L’artista in questione se la suona e se la canta, se spulciate sul tubo avrete modo di apprezzarla tutta sola, ed è in partenza per un tour europeo (ecco perché vi parlo di un album che è uscito mezzo anno fa?), capirete mi rivolgo a chi ha abbandonato questa terra sanremese, perché ovviamente di una data italiana nemmeno l’ombra.

Ce lo meritiamo, mi sa.

Website

 

Annunci

Un pensiero riguardo “[OneWoman #1] White Poppy Natural phenomena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...