[OneWomanShow #2] MiDdLeSeX

Non sono una critica teatrale, ne ho competenze che vanno oltre la passione e la capacità di emozionarmi per quest’arte. Pure, visto che avete ancora tempo per vederlo, fino al 27 febbraio a Roma [Angelo Mai], ma ancora fino a giugno in diverse parti d’Italia e d Europa, vi consiglio questo “adattamento”, “lavoro”, non saprei come definirlo, dei Motus, con la emozionante interpretazione di Silvia Calderoni.

Se non conoscete i Motus, fondati da Enrico Casagrande e Daniela Francesconi Nicolò un mucchio di anni fa, e che ci hanno regalato svariate performance assai stimolanti, fatelo ora,  leggete la loro storia sul sito, andate a cercare i video dei loro spettacoli e recuperate.

Dentro questo spettacolo ci sono i corpi di tutt*

Ci sono dentro la Butler, la Haraway e la Preciado, cioè le autrici [almeno quelle che assolutamente non potete fare a meno di leggere, dai] che hanno scritto cose davvero audaci e rischiose sul corpo e sul genere.

Dentro il testo teatrale ci sono i corpi che loro hanno stravolto, svelato, rinominato.

E’ la storia personale del corpo di Silvia, non solo in scena, ma anche in video attraverso filmini veri della sua famiglia e della sua reale infanzia e adolescenza.

E’ il racconto del corpo che si trasforma, ma che è già altro da ciò che appare,  di Cal/Calliope, che se vi appassiona potete leggere nel romanzo Middlesex [da cui il nome dello spettacolo] dello scrittore americano Jeffrey K. Eugenides, cui il lavoro teatrale dei Motus ovviamente guarda da vicino.

Ma è soprattutto il racconto dei nostri corpi, assolutamenti tutti i nostri corpi, delle imposizioni e dei giudizi che hanno subito, qualunque sia la nostra storia e la relazione che siamo o meno riuscite a creare con esso.

Non oso immaginare la fatica e l’amore che ci vuole per darsi agli spettatori come fa Silvia Calderoni in questa performance: totalmente nudi, ma non nel senso di senza vestiti, piuttosto rivoltate, il dentro che si vede da fuori, i suoi organi interni che ti confondono le idee e le mescolano per bene.

Un regalo da questa luminosa attrice davvero impagabile, non sprecatelo.

english version:

I’m not a drama critic, I’ve no theatre skills whatsoever, I’m driven by genuine passion and I love being overwhelmed by this art [when it works, of course].
Even so, as you’ve got some time left to see this show here in Rome, until 27th february, and on tour in Italy and Europe till June ’16 [check the links for details], I recommend this wonderful piece/work/adaptation/interpretation, by Motus, performed by the stunning Silvia Calderoni.

If you’re one of the few who don’t know anything about Motus, please read their bio on their site, and give yourself a chance to meet one of the most interesting and daring theatre and performance project in Italy.

And go, see MDLSX please.

Inside it are stuffed all our different/equal/unique bodies, like those described, revealed, renamed and desacrated by Butler, Preciado and Haraway.

There’s Silvia’s body, shown and exposed on the stage live, but also on the videos taken from her mother when she was a kid and a teenager that you can watch on the wall at her back.

There is indeed Cal/Calliope’s body (ies), the character of Middlesex, a novel by Jeffrey K. Eugenides that deeply inspired this performance.

But most of all it is the story of our bodies, judged and categorized even before we are aware of them, whatever relationship we’ve managed to build with IT/THEM.

Silvia is naked, but from the inside, she’s showing, exposing and offering herself us to have a look not just to her breast or genitals, but to her internal organs, so we can really see percieve the confusion and uncertainty inside/outside of her/our bodies.

And this is a priceless gift from an extraordinary actress, don’t waste it.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.